Sì o no?

I pro e i contro della somministrazione di latte vaccino ai vitelli

Gestione della somministrazione del latte di vacca

Si deve somministrare latte a partire dai primi 3 giorni dopo il parto? Se lo si fa, bisogna farlo in modo responsabile! Gli Allevatori di vacche da latte Wim Schrijver e Henk Klei seguono il loro sofi sticato e personale approccio per il nutrimento con colostro/primo latte e discutono della crescita ottimale dei Loro vitelli con il Product Manager Sprayfo Eile van der Gaast.

Le famiglie Schrijver e Klei lavorano insieme nell’allevamento di vacche da latte a Broekhuizen, nei pressi di Dalfsen in Olanda. L’Azienda dispone di 240 vacche da latte. La rimonta Aziendale viene allevata in un’altra sede a un chilometro di distanza. Wim Schrijver e Klei Henk gestiscono l’attività insieme alle loro mogli. Dopo 14 giorni dalla nascita le vitelle destinate alla rimonta vengono spostate nell’altra azienda dove la moglie di Henk Klei si occupa esclusivamente dello svezzamento di queste vitelle.

2 settimane in un box singolo

Tutti i vitelli sono stabulati in box singoli all’interno dell’azienda agricola per le prime 2 settimane di vita. Dopo due settimane i vitelli maschi vengono venduti e le vitelle destinate alla rimonta vengono trasferite nei capannoni della seconda azienda. Ad ogni cambio, i box singoli vengono successivamente puliti con schiuma detergente ad alta pressione. Prima dell’arrivo di un altro vitello il box viene ampiamente cosparso di paglia e dotato di un secchio pulito e munito di tettarella. Henk pulisce tutti i secchi con tettarella ogni giorno, e con l’arrivo di un nuovo vitello, viene smontata completamente la tettarella e pulita accuratamente.

Massimo 2 giorni di somministrazione di colostro della madre

Per i primi 2 giorni di vita al vitello viene somministrato il colostro della madre. Successivamente è possibile somministrare il colostro/primo latte di un’altra mucca. Il primo giorno, è una normale prassi effettuare ai vitelli un’iniezione di ferro e di vitamina B12. Tutto questo per ottimizzare la salute, la resistenza e la crescita dei giovani vitelli.

L’alimentazione lattea

Dal quarto giorno alle vitelle destinate alla rimonta viene somministrato Sprayfo Excellent. Iniziando con 2,5 litri per due volte al giorno con una concentrazione di 1:6 (160 gr/l). Ai vitelli maschi viene somministrato il primo latte per 14 giorni, sempre con una quantità di 2,5 litri per due volte al giorno.

Nei primi giorni di vita non viene somministrato alcun concentrato o foraggio grezzo ai vitelli maschi quando sono nei box singoli. Ovviamente gli viene somministrata acqua, in particolare quando fuori comincia a fare più caldo. Questo è il modo migliore di somministrare una maggior quantità di colostro ai vitelli nei primi 3 giorni. Schrijver non somministra mai ai vitelli il latte di vacche affette da mastite o trattate con penicillina e/o con altri antibiotici in quanto ritiene infatti che la salute attuale e futura dei vitelli sia la cosa più importante.

Quanto nutrimento può ricevere un vitello?

Seduti intorno a un tavolino discutiamo di quanto nutrimento possa ricevere un vitello. Henk è convinto che il “vecchio” programma di alimentazione, che comprendeva 1.5 litri al giorno per due volte con una concentrazione di 1:7 non sia suffi ciente. “Seguendo questa procedura il vitello sopravvive ma non abbastanza per crescere”. L’attuale regime alimentare sta funzionato bene, ma rimane la questione su quale altra procedura sia possibile adottare.

“Tutto ciò che si fa dipende da come si gestiscono i primi giorni”, dice Eile van der

Gaast illustrando una recente ricerca che ha dimostrato che l’abomaso dei vitelli si estende da 2,5 litri a 4 litri di capacità, se i vitelli vengono alimentati correttamente a partire dal primo giorno. Van der Gaast: “Ci sono aziende nella Germania dell’Est che somministrano 4 litri per due volte al giorno già dai primi giorni di vita”. Entrambi gli Allevatori concordano che il passaggio immediato a queste quantità sarebbe un passo troppo grande ma, la prima modifi ca da apportare al proprio piano alimentare sarà di passare a 3 litri al pasto. Tale quantità potrebbe venire poi incrementata ulteriormente in caso di soddisfacenti risultati.

Più crescita, più salute

Elie Van der Gaast illustra le possibilità offerte da questo tipo di procedura: di solito ai vitelli maschi vengono somministrati dai 6 ai 8 litri al giorno durante i primi 14 giorni. Somministrando 2 litri in più al giorno, si avranno anche 2 kg.

in più di crescita nei primi 14 giorni di vita. “Questo non solo rende felice il commerciante che ritira i vitelli maschi ma anche l’Allevatore. I vitelli così diventano più forti e sani e meno vulnerabili a contrarre malattie”.

 

 

Sfruttate al massimo il latte per vitelli

Come potete alimentare intensamente il vitello senza avere problemi? E cosa potrete ottenere? Chiedete ad Ivano Peracchi o allo Sprayfo specialist della vostra zona, il miglior programma di alimentazione per la vostra azienda.

Sprayfo specialist

Vuoi saperne di più circa l'alimentazione con il latte di vacca?

 

Scarica il white paper gratuito con i pro e i contro in merito alla somministrazione del latte di vacca ai vitelli.