I vitelli sani crescono spontaneamente 

Nutrizione, igiene e clima: la base di un allevamento senza problemi

Igiene rigorosa: la migliore prevenzione per la paratubercolosi

Un buon programma di igiene contribuisce in maniera sostanziale a prevenire episodi di paratubercolosi nei vitelli. Il vitello non deve venire in contatto con fonti di contaminazione come feci e latte. Questo vale sia al momento della nascita sia per i primi sei mesi di vita.

La paraTBC è una malattia infettiva caratterizzata da un'enterite incurabile. La malattia è causata dal batterio Mycobacterium Avium Paratuberculosis (MAP), frequente nei bovini.

Nelle aziende infette la produzione di latte diminuisce

Il batterio è presente in molte aziende bovine ed è causa, fra l'altro, di condizioni di salute instabili delle vacche, minore peso dei vitelli alla nascita, indebolimento delle difese immunitarie e resa lattiera inferiore.

Le conseguenze economiche di un'infezione sono enormi. Secondo alcune ricerche in presenza di animali clinicamente malati la produzione di latte si riduce del 19,5%. In presenza di contagio subclinico (infezione presente ma non visibile) il calo è dal 6 al 10%.

Prevenzione paraTBC: allontanare il vitello dalla vacca

Il contagio si sviluppa sin da subito, immediatamente dopo la nascita. Il vitello viene infettato tramite il colostro, il latte, le feci o la saliva. I giovani animali, fino a 6 mesi, sono estremamente esposti al contagio.

L'assunzione di 0,01 grammi di feci infette (ossia 10.000 batteri MAP) è già sufficiente per contagiare un vitello. La sintomatologia si manifesta solo in un secondo momento: l'incubazione dura fra i 2 e i 6 anni. Ecco perché è meglio allontanare subito alla nascita un vitello dalla vacca.

Un programma d'igiene rigoroso è la soluzione più efficace

Negli scorsi anni sono stati studiati diversi metodi per combattere la paraTBC. Oltre alla separazione degli animali infetti da quelli non infetti, anche la vaccinazione di tutti gli animali e un programma d'igiene per i primi 6 mesi. Come mostra la tabella seguente, quest'ultimo metodo è di gran lunga il più efficace.                                  

Misure anti paraTBC nei vitelli

Con un buon programma d'igiene è possibile evitare parecchi fallimenti. Il vitello non deve venire in contatto con fonti di contaminazione come feci e latte. Questo vale sia al momento della nascita sia per i primi sei mesi di vita.

Misure preventive:

  • assicurate un'area parto separata e pulita;
  • garantite un'ottima igiene alla nascita. Pulite il posteriore della vacca, le mammelle, le mani e gli strumenti utilizzati;
  • Trasportate il vitello immediatamente dopo la nascita in una zona pulita;
  • Tenete i vitelli con meno di 6 mesi separati dagli altri giovani vitelli di età superiore, dalle vacche e dai vitelli acquistati;
  • Fornite esclusivamente colostro pulito di vacche non contagiate dalla paraTBC;
  • Non somministrate colostro misto o latte con un elevato numero di cellule;
  • Dopo 2 giorni passate dal colostro al latte di qualità superiore per allevamento Sprayfo;
  • Distribuite foraggio grossolano pulito e non proveniente dal terreno su cui è stato distribuito letame o colaticcio.

Latte di qualità superiore Sprayfo: parte integrante dell'approccio

La paraTBC si trasmette con facilità attraverso il latte di vacche infette. Ecco perché il latte di qualità superiore per allevamento Sprayfo è un componente importante del programma d'igiene.

 

Il batterio MAP viene ucciso dalle radiazioni solari (raggi UV) o mediante pastorizzazione. Sprayfo lavora esclusivamente con prodotti lattieri pastorizzati. Ed è quindi esente da batteri MAP.

Rischi per la salute nella vostra azienda?

Volete adottare le misure più appropriate per prevenire le malattie dei vitelli nella vostra azienda? Chiedi allo Sprayfo specialist della vostra zona.

Per maggiori informazioni sulla prevenzione delle malattie

La prevenzione delle malattie dei vitelli

La ventilazione nelle vostre stalle è sufficiente? E’ possibile migliorare l'igiene? Quanto è buona la difesa immunitaria dei vitelli'? Discutete il vostro approccio alla prevenzione delle malattie con Ivano Peracchi o con lo Sprayfo specialist della vostra zona.

Consigli diretti