L'acqua è il requisito base per la vita

È necessaria al corpo perché funzioni in maniera corretta. Se lo stato di idratazione dell’animale è compromesso, lo sono anche la crescita, lo sviluppo e la performance. L’idratazione dell’animale è regolata normalmente dal bere e dall’escrezione in maniera regolare, ma i margini di sicurezza in cui il corpo funzioni sono ristretti.
Gli animali affronteranno la mancanza di acqua dando la priorità alle funzioni del corpo più importanti il più a lungo possibile o fino a quando lo stato di idratazione verrà ripristinato. La misura in cui sia necessario questo ripristino dipende dalle origini della causa della disidratazione e dall’animale stesso. Man mano che l’animale invecchia, rispettivamente diminuisce la dimensione del corpo e l’acqua nel corpo sarà trattenuta nelle cellule.
Le perdite eccessive di acqua nei vitelli giovani molto spesso sono causate da dissenteria e sono accompagnati da perdite di sodio tramite le feci e acidosi metabolica. È considerata una situazione grave e potenzialmente pericolosa per la vita.

L’acidosi metabolica (pH sangue <7.36) è una condizione comune nei vitelli in diarrea.

L’acidosi metabolica si verifica a causa di una perdita di bicarbonato con le feci, che porta forti squilibri ionici nel sangue e disfunzioni renali. Allo stesso tempo si verificano fermentazioni e mal assorbimento dei nutrienti che peggiorano lo stato di acidosi metabolica. Non è quindi la diarrea, ma le sue complicazioni (disidratazione ed acidosi metabolica), che portano alla morte nei casi più gravi.

La disidratazione può essere causata da mancanza o eccessive perdite di acqua

Per controllare lo stato di idratazione dei vitelli e dei bovini servono strategie differenti per poter soddisfare le specifiche richieste fisiologiche delle diverse situazioni. Differente è la condizione in cui un animale si rifiuta di bere o è incapace di bere autonomamente. È sempre buona norma richiedere l’intervento veterinario e, nel frattempo, attuare il giusto supporto allo stato di idratazione.

La mancanza di acqua (mancato o insufficiente accesso) o l’acqua di scarsa qualità portano a uno stato non ottimale di idratazione dell’animale. L’acqua viene dispersa dall’animale per escrezione (urina e feci) e traspirazione (sudore e respirazione).

In circostanze stressanti (stress da caldo/freddo, vaccinazioni, malattie, cambiamenti alimentari e in particolare durante o dopo il trasporto) questa dispersione avviene ad una velocità maggiore. Senza un adeguato rifornimento di acqua ed una adeguata integrazione (in particolare durante gli eventi soprariportati) alla perdita di acqua si accompagna una perdita di potassio e di energia.

Per essere in grado di controllare i differenti stati di idratazione dei vitelli e dei bovini, sono necessarie due strategie differenti che mirano ai bisogni degli animali in situazioni specifiche. A meno che gli animali rifiutino di bere o non riescano a bere da soli (in quel caso è necessario l’intervento veterinario sotto forma di infusione salina) queste strategie dovrebbero sempre implicare l’uso di un vero e proprio supporto allo stato di idratazione.

Come controllare e regolare l'idratazione

 

Scarica le schede prodotto per scoprire come agiscono i prodotti Sprayfo dedicati:

 

Approfondisci sul nostro sito LifeStart tutte le tematiche correlate ed in particolare come l'osmolalità abbia un effetto sulla capacità delle soluzioni elettrolitiche orali di correggere la disidratazione.